promorama.it ` last update` 29 Marzo 2020 - P.IVA 01837450509
Promorama, music promotion services
Share: Twitter Delicious Reddit digg stumbleupon                      
home
labels
bands
tour dates
newsletter
press room
about us
contacts
search
search
01 | 02 | 03
bio.PDF | promo-tools.ZIP | Press-Clips.PDF| Multimedia
cover



Howe Gelb / 'Sno Angel
Like You
last update: 19.01.2006

intro | biografia | discografia | links | multimedia | archivio


BIOGRAFIA


'Sno Angel e' il nome del nuovo progetto di Howe Gelb, realizzato grazie alla collaborazione di un coro gospel; “Like You”invece e' il titolo del disco. Ma 'Sno Angel Like You significa davvero anche There Is No Angel Like You. O, al limite, Howe Gelb 'Sno Angel Like You.
Howe ha registrato il disco con l'aiuto del coro gospel canadese Voices Of Praise ma attenzione: quella che state per sentire non e' musica gospel, nei temi o nei contenuti. Howe descrive cosi' l'obiettivo dell'album: “E' stato un grande esperimento vedere se potevamo mescolare le mie melodie un po' strampalate con l'effetto straniante prodotto dal suono di un coro.”
Durante le registrazioni, avvenute nel corso di un tipico inverno ad Ottawa, Howe e' rimasto folgorato dalla drammatica bellezza della neve e di un freddo che raramente si puo' sperimentare a Tucson. Ed e' proprio l'immagine di un angelo di neve a colpirlo cosi' tanto da farglielo scegliere come simbolo di quello che stava cercando di creare.
Tutto comincia nel 2003, quando Howe viene invitato all'Ottawa Bluesfest per suonare in una chiesa con il cantante e cantautore Jim Bryson; i loro set vengono fissati tra le performance di cori gospel e Howe ancora non sa che questa coincidenza gli portera' l'ispirazione per il suo nuovo lavoro.
“Quando il primo dei due cori si e' esibito” - ricorda Howe - “tutto ha cominciato ad avere un senso per me. Sono rimasto incollato alla sedia, attento. Non avevo mai sentito nulla del genere, mai percepito nulla del genere, e quando arrivi alla mia eta' e qualcosa ti afferra il cuore e la testa in quel modo, non resta che festeggiare e crogiolarsi nella sensazione. Mi ha scosso fisicamente.”
Quando Howe torna nella sua stanza d'albergo per riflettere sull'esperienza dei concerti gospel, il cielo si spacca per un poderoso temporale; e questo, per un uomo del deserto, non puo' essere che preso per un buon segno.
“Il suono insistente che sentivo nella mia testa mi ha persuaso a tornare alla chiesa, anche se sapevo che forse non avrei trovato piu' nessuno. Ma ho sentito di dover fare qualcosa prima di lasciare la citta'” - continua Howe.
Quando arriva alla chiesa, Howe riesce ad assistere all'ultima performance della serata, quella dei Voices Of Praise, e dopo l'esibizione si avvicina al direttore del coro per porgli la fatidica domanda: “Pensa che sarebbe possibile registrare con un suono del genere del materiale non religioso?”
“Certamente” - e' stata la risposta - “se si mantiene la positivita' del messaggio!”

>>> registrati per scaricare l'intera biografia