promorama.it ` last update` 18 Luglio 2019 - P.IVA 01837450509
Promorama, music promotion services
Share: Twitter Delicious Reddit digg stumbleupon                      
home
labels
bands
tour dates
newsletter
press room
about us
contacts
search
search
01 | 02 | 03 | 04
bio.PDF | Press-Clips.PDF| Multimedia
cover



Emanuele Errante
Humus
last update: 24.04.2008

intro | biografia | discografia | links | multimedia | archivio


BIOGRAFIA


Dopo diverse esperienze in band locali, Emanuele Errante inizia la sua carriera da solista con lo pseudonimo di Mais. Nel 2004 la netlabel Maetrixsolution pubblica il suo primo album, Stand.

Dopo l’uscita di Stand, inizia a sperimentare sonorità ambient unendo elementi acustici e soundscape elettronici. Da questo lavoro nasce l’album Absolute, EP pubblicato da Maetrixsolution in maggio 2005 e stampato successivamente su CD-R. Con Absolute Emanuele Errante si presenta per la prima volta con il suo vero nome.

Tra i vari live affrontati nel 2005, vanno menzionati la Hefty Records Action Night con L'Altra (Hefty) e Retina.it (Hefty/Mousikelab), un liveset con Frame (Mousikelab) e la partecipazione al Lab30 Festival in Germania con Khonnor, Lackluster, Marsen Jules, Ulrich Schnauss, Xela, A&E.

Nel 2006 Errante inizia la sua collaborazione con il videoartista Mattia Casalegno, con il quale crea il progetto Info_Naturae 1.0, performance audiovisiva ispirata dal Mito della Caverna di Platone.

Info_Naturae viene presentato per la prima volta all’Iroko a Salerno (Italy) e successivamente alla 4a edizione di Interferenze, festival internazionale di musica, video e nuovi media a San Martino Valle Caudina (AV) a cui partecipano anche Biosphere, Tape, Deaf Center, AGF, Vladislav Delay, Deadbeat, Andy Vaz, Retina.it

A ottobre 2006 (febbraio 2007 in Italia) esce l’album Migrations. Il disco viene pubblicato dall’etichetta canadese Apegenine Recordings.
L’album raccoglie gran parte delle tracce create per le performance di Info_Naturae e include una traccia video progettata ed eseguita da Mattia Casalegno.

In Migrations Ego e Natura si fondono in un unico elemento generatore di trame evocatrici e visionarie. L'album è il risultato della ricerca sonora di uno stato interiore scevro da qualsiasi condizionamento artificiale, in cui è rivolta particolare attenzione alla scelta dei suoni, studiati in modo da far percepire come naturali anche le più complesse alchimie elettroniche. Il titolo dell’album indica quel passaggio, quello stato di transizione che l’uomo, per la sua stessa natura, percepisce come infinito e costante.

A maggio 2007 Migrations viene presentato ufficialmente alla FNAC di Napoli.

A luglio 2007 Emanuele Errante partecipa al Santarcangelo Festival, condividendo lo stage con il popolare artista canadese Tim Hecker A marzo 2008 il brano "Magic Wood", tratto dall’album Humus, viene incluso nella compilation "Expedition_3" pubblicata dall’etichetta svizzera Everest Records.

Il nuovo album Humus viene pubblicato dalla label ambient Somnia di proprietà di Evan Bartholomew (aka Bluetech), già creatore di Native State Records. Seguendo il percorso incominciato con Migrations, Humus nasce con l’intento di riportare l’ascoltatore agli aspetti più elementari della nostra vita, una ricerca costante di quell’angolo noscosto in cui conserviamo i nostri valori e le nostre paure ancestrali.

La prima parte di Humus si presenta più eterea e profonda, mentre la seconda parte vede l’introduzione, del tutto nuova nello stile di Errante, di elementi ritmici che determinano la linea evolutiva rispetto all’album precedente.
Emanuele Errante è inoltre il fondatore della netlabel OpenLab Records e l'ideatore del NetstockFest, il primo festival netaudio completamente online la cui prima edizione si è tenuta a marzo 2005 e che ha ricevuto l'attenzione dei grandi media, tra cui il quotidiano francese Liberation.