promorama.it ` last update` 16 Settembre 2019 - P.IVA 01837450509
Promorama, music promotion services
Share: Twitter Delicious Reddit digg stumbleupon                      
home
labels
bands
tour dates
newsletter
press room
about us
contacts
search
search
01 | 02 | 03
bio.PDF | Press-Clips.PDF| Multimedia
cover



HC-B
Soundcheck For A Missing Movie
last update: 24.04.2009

intro | biografia | discografia | links | multimedia | archivio


BIOGRAFIA


Il progetto Henri Cartier–Bresson nasce a Catania nel 1999 ad opera di Gianluca Napoli (chitarra), Salvatore Fichera (basso, chitarra) e Riccardo Napoli (batteria), supportato dalla collaborazione di Gianpaolo Sofia in qualità di fonico e rumorista.

In seguito alla registrazione di My Green Apple (agosto 2000) - nato dall’unione di tre brani intervallati da improvvisazioni, e registrato dal vivo in casa - il progetto si amplia con l’ingresso effettivo di Gianpaolo Sofia (sintetizzatore e voce), Luciano Licciardello (batteria, tromba) e Federico Laudani (basso, chitarra).

Nel 2001 viene registrato T010222 con l’intenzione di creare una colonna sonora improvvisata del cortometraggio Electronic Labirynth di George Lucas: otto tracce di libera interpretazione delle immagini del corto.

Nello stesso anno gli HC-B affrontano un tour in Italia, grazie alla collaborazione con la DoppioZero booking&management di Antonio Scafidi, ricevendo critiche confortanti dalla stampa specializzata. Nello stesso anno alcuni brani di T010222 entrano a far parte della colonna sonora del cortometraggio Fuori Uno di Daniele Greco, prodotto dalla Scartifilm di Acireale.

Il 2002 segna l'ingresso in studio del combo catanese per la realizzazione del primo album ufficiale, Sliding on Barents Sea, prodotto in collaborazione con la Edwood Records e distribuito dalla Goodfellas: la formula è ancora una volta l’unione tra composizioni e improvvisazioni suddivise in quattordici tracce, attraverso le quali si racconta un viaggio in nave dai mari ghiacciati del Nord Europa alle coste dell’America Latina.

L'album riceve critiche positive dalle più importanti testate giornalistiche nazionali e così gli HC-B affrontano un secondo tour in tutta Italia dividendo il palco con bands quali U.S. Maple (USA) e i My Cat Is An Alien (ITA). È in questo periodo che alcuni brani dell’album entrano a far parte del documentario A Journey to Etna di Alessandro Viani e della compilation Fragments della Psychotica Records di Taranto.
L’attività live si alterna alla registrazione dell'Ep totalmente improvvisato, PreLight/InLight/PostLight, alla pubblicazione del brano "Remember the Code" in una compilation dell’etichetta Soviet Records di Sidney, ed alla realizzazione dei videoclip di "Trees of Glass" e "Black Pillow". A luglio del 2005, la band apre un concerto dei Battles (Usa).

Il 2006 si apre con la registrazione del demo Snapshot (le cui sei istantanee gettano le basi per la realizzazione del secondo album ufficiale), e con alcuni cambiamenti nella formazione della band: Luciano e Gianpaolo cedono infatti il posto a Will'em Gator (chitarra e sintetizzatore).
Alternando la nuova fase compositiva a quella live, gli HC-B entrano al Dreams Factory Analog Studio di Sacha Tilotta (Three Second Kiss) per la registrazione del nuovo album Soundcheck for a Missing Movie, masterizzato da Bob Weston(Shellac) al Chicago Mastering Service e prodotto dall'etichetta australiana Hidden Shoal Recordings.
In attesa dell'uscita del disco a giugno 2009, la band partecipa assieme a Art Brut, Apparat e dEUS alla tredicesima edizione dell'Ypsigrock Festival il cui video di presentazione, realizzato dalla MonAmour di Palermo, avrà come colonna sonora un brano del nuovo album. Nel frattempo parte la collaborazione con la D'indie Booking di Firenze per un nuova serie di concerti in occasione dell'uscita del disco.