promorama.it ` last update` 24 Giugno 2018 - P.IVA 01837450509
Promorama, music promotion services
Share: Twitter Delicious Reddit digg stumbleupon                      
home
labels
bands
tour dates
newsletter
press room
about us
contacts
search
search
01 | 02 | 03 | 04
bio.PDF | Press-Clips.PDF| Multimedia
cover



Degada Saf
Without Religions
last update: 25.06.2009

intro | biografia | discografia | links | multimedia | archivio

Il progetto DEGADA SAF prende origine a Castelfranco Veneto (TV) nel 1983 dall’esperienza musicale di Fausto Crocetta, Luigi Campalani e Fabio Basso, i quali, con il nome di Elecktrack, cominciano a sperimentare con synths, i primi sequencers analogici e registratori multitracce, aggiungendo parole inventate (una specie di Esperanto), una chitarra ed inizialmente evitando l’uso di drums.

Alla fine del 1983 registrano alcuni brani e, rimasti in due dopo l’abbandono di Fabio Basso, prendono il nome di DEGADA SAF, da un gioco di parole come i testi cantati.

Nel 1984, una giovane etichetta indipendente di Mestre, la Rockgarage Records, propone la partecipazione dei DEGADA SAF ad un paio di compilation e la pubblicazione di un album, No Inzro, con l’aggiunta di nuovi brani. L’album riscuote consensi sulla stampa specializzata e nel pubblico amante della new-wave elettronica che, in molti casi, lo considera uno dei lavori italiani più originali dell’epoca.

Iniziando a proporre la loro musica dal vivo, i Degada Saf chiamano a far parte del gruppo Michele Piovesan, giovanissimo tastierista con esperienze in gruppi new-wave, e Fabio Semprini, batterista eccezionale (purtroppo scomparso).

Nel 1985 l’incontro con il compositore Giusto Pio, collaboratore ed arrangiatore di Franco Battiato, porta alla realizzazione, nei primi mesi del 1986, di un 45 giri prodotto da Angelo Carrara (Target-Milano) famoso produttore di Battiato, Ligabue e altri, ed a un contratto con la Polygram. I due brani che vengono pubblicati dall’etichetta, "Trocadero" e "Love is Mexico", di natura dance, vedranno i DEGADA SAF apparire in RAI. Il gruppo inoltre sarà chiamato per accompagnare al Festivalbar del 1986 il cantante Irlandese Chris de Burgh.

È la fine del rapporto musicale della band per divergenze sulla linea musicale da seguire. Fausto e Michele, occasionalmente, continueranno a collaborare per alcuni progetti sonori, soprattutto nel campo della registrazione audio.

Dopo molti anni ed esattamente alla fine del 2005, Fausto e Michele si ritrovano ancora e con alcune nuove registrazioni danno il via ad una rinnovata collaborazione e ad un nuovo progetto DEGADA SAF.

Nel 2006 nascono i primi due brani che saranno subito utilizzati in un video-clip autoprodotto con la regia di Max Barbot e, successivamente, il lavoro della band si concretizza nella stesura e registrazione in proprio di una decina di brani.
Nel 2008 il duo decide di autoprodurre un master, passando per uno studio professionale (Family Studio), e tiene il primo concerto-test a Jesolo, con cui riscuote apprezzamento per l’originalità dei brani (non paragonabili ai soliti gruppi electro di fama) e l’impatto dinamico dei loro suoni.

Nei primi mesi del 2009 avviene l’incontro con Lorenzo Montanà (musicista e produttore di Tying Tiffany), fautore di una nuova etichetta discografica a Bologna, la Disco Dada Records. In seguito all’accordo con l’etichetta, viene pubblicato il nuovo album dei Degada Saf, Without Religions, cantato in inglese, quasi completamente elettronico e con alcuni interventi di chitarra elettrica.

A Marzo 2009, i DEGADA SAF sono invitati a partecipare al NuFest (festival Internazionale della musica elettronica) che si svolge a Padova e presentano in anteprima alcuni brani dell’album.