promorama.it ` last update` 16 Settembre 2019 - P.IVA 01837450509
Promorama, music promotion services
Share: Twitter Delicious Reddit digg stumbleupon                      
home
labels
bands
tour dates
newsletter
press room
about us
contacts
search
search
01 | 02 | 03 | 04 | 05
bio.PDF | Press-Clips.PDF| Multimedia
cover



Honeybird & The Birdies
Mixing Berries
last update: 28.09.10

intro | biografia | discografia | links | multimedia | archivio


BIOGRAFIA


“Mixing Berries” è l'album d’esordio degli honeybird & the birdies, un trio con base a Roma, attivo nella scena italiana dal 2007. Tre personaggi, eccentrici come uccellini e dolci come il miele, che nascono in posti diversi e con, alle spalle, background diversi : honeybird (Los Angeles, charango/chitarra/voce), p-birdie (Catania, batteria/percussioni/voce) e ginobird (Anzio, basso).
honeybird & the birdies fanno convivere l'energia della world music, le dolci armonie del folk e l’entusiasmo dell'indie-rock in un sound eclettico ed innovativo.
“Mixing Berries” è il risultato di un percorso intrapreso dai birdies negli ultimi tre anni ; la sintesi di tutte le esperienze che hanno condiviso, in un viaggio spaziale ricco di profumi e ... sorprese.
I birdies amano giocare con i suoni e con le parole. La lettera “b” è il filo conduttore dell’album : infatti, l’intro (b+) è interpretato da tutti i membri del trio che leggono una lista di 53 parole che iniziano con la lettera “b”, mentre il brano di chiusura (b-) è il pezzo di apertura mandato al contrario, come se tutto tornasse indietro, pronto a ricominciare... Le canzoni degli honeybird & the birdies sono scritte in varie lingue, tra cui inglese, spagnolo, francese, svedese, portoghese, arabo, senza dimenticare le incursioni nel dialetto catanese, nell'yiddish e nello tzutujil.
I suoni del disco colpiscono per la loro dinamica e freschezza : tale risultato è stato ottenuto grazie alla sperimentazione ed all'inserimento di strumenti atipici, armonie estrose e miscele inaspettate. Dopo le registrazioni fatte a Roma al Groovefarm, Monique (in arte honeybird) ha realizzato le sovraincisioni ed i mixaggi al suo Dynamic Zebra Studios, beneficiando di assoluta libertà nella sperimentazione sonora e musicale. “quemby the queen bee” è stato mixato al SSL room : lo Studionero.
Il mastering è stato realizzato da Hans DeKline presso il Sound Bites Dog a Los Angeles.
Il pezzo “don’t trust the butcher” è stato inserito nella colonna sonora del nuovo film di Carlo Mazzacurati “La Passione” uscito a settembre 2010.
Hanno contribuito alla realizzazione dell’album : ladybird, arpista e ballerina svedese che presta la sua voce su “usain bolt”; tomattobird, kazoo player romano che vive a Berlino; pornobird, folle percussionista; e, infine, Rene Dionisio, poeta guatamalteco, indigeno Tzutujil. honeybird ha incontrato questo artista in un viaggio/tour in America Latina nel 2009 e da questo incontro ha tratto ispirazione per il brano “Maximon” .
“Mixing Berries” vede l’esordio di Paola Mirabella come compositrice, col brano “Tommy” che aggiunge un tocco dolcissimo all'album.
TESTI
Questo disco è una miscela di bacche, un percorso di vita, tra momenti di confusione, emozione, entusiasmo e gioia. I testi sono scherzosi e spesso divertenti, mentre alcuni hanno un’ottica più rivolta verso il sociale.
Il brano intitolato “b (an homage to the bagel)”, verso la metà dell’album, è un omaggio a quel pane rotondo del paese di origine di honeybird, gli Stati Uniti, che profuma di nostalgia. I ritmi ipnotici del berimbau accompagnano l’ascoltatore in un viaggio che parte dal Brasile e raggiunge l’oriente.
Il brano “sexy tour guide” è stato concepito in un campeggio onirico in Sicilia in cui sono state p-birdie e honeybird. La coda del brano che urla "tutto al limone" ricorda quanti limoni ci siano in Sicilia e quanto siano buoni!
“dolores inside” parla di una donna indigena zapoteca che è stata ingiustamente tenuta in un carcere messicano per mesi per motivi politici.
“shrinking mind” gioca con la vita di tutti i giorni. Una fantasiosa lamentela che insegna come sopportare i lavori monotoni disegnando mostricciattoli.
“quemby the queen bee “ parla di un’esperienza che honeybird ha vissuto in California, dove è stata attaccata dalle api … non poteva che diventare una canzone!
“charlas” racconta una festa noioisa a cui ha partecipato honeybird, ma siccome era a casa sua, non poteva andare via. Il toy piano, i cori e il “guiro” infondono questa sensazione di stallo.
BIO
Fondatrice del trio honeybird & the birdies, honeybird suona il charango (uno strumento tradizionale delle Ande) e scrive canzoni che sembrano germogliare dalle sue avventure soniche intorno al mondo. honeybird (con la "h" minuscola) è originaria di Los Angeles e dal 2000 vive a Roma. Ha portato la sua musica in Spagna, Israele, Svezia, Stati Uniti, Canada, Costa Rica, Guatemala, Messico e Macedonia.
p-birdie è nata in Sicilia e si è trasferita a Roma nel 2006 per studiare musica. Il suo primo approccio con la musica è stato attraverso il flauto; la chiamavano “pifferaio magico” per la magia che il suo suono riusciva a creare . Ha fatto parte di un gruppo rock di sole ragazze, Le Zero In Condotta”, in cui suonava la batteria. Attualmente si diletta con le percussioni etniche e le melodie estrose che il mondo di honeybird offre.
ginobird (Gino Guain) viene da Anzio (RM), dove suona il basso, dorme poco e perde a poker.