promorama.it ` last update` 16 Settembre 2019 - P.IVA 01837450509
Promorama, music promotion services
Share: Twitter Delicious Reddit digg stumbleupon                      
home
labels
bands
tour dates
newsletter
press room
about us
contacts
search
search
01 | 02 | 03 | 04
bio.PDF Multimedia
cover



Fabio Barovero

last update: 08.02.2019

intro | biografia | discografia | links | multimedia | archivio


BIOGRAFIA


Fabio Barovero lavora per il cinema, la televisione, la radio e il teatro.
Al suo attivo centinaia tra spettacoli, concerti, sonorizzazioni, allestimenti, e vanta la partecipazione come compositore, musicista e produttore, a decine di progetti discografici in ambito italiano e internazionale.
Come membro fondatore della storica band torinese dei Mau Mau, è autore di 10 album che porterà in tour con migliaia di concerti, Festival europei, compilazioni, colonne sonore. Tra le molte collaborazioni, si ricorda quelle con Africa Unite, La Crus, Ivano Fossati, Vinicio Capossela, Arthur H, Cristina Zavalloni.

È coautore, produttore ed esecutore delle musiche di tutti gli album di Saba Anglana, pubblicati in 60 Paesi.

È ideatore, produttore e autore del progetto Banda Ionica, di cui cura l’avventura discografica che porterà al successo il revival del genere bandistico in Europa e nel mondo.

Vince il Nastro d’Argento per le musiche del film “La Febbre” di Alessandro D’Alatri e il Carlo Savina Music Award per la colonna sonora di “Dopo Mezzanotte”, il film di grande successo di Davide Ferrario.

Compone la colonna sonora per l’allestimento del tour mondiale della mostra Off Brodway, dell’agenzia Magnum Photos.

Pubblica a proprio nome, come solista, tre album:
“Preghiere” (2003) in cui fonda una personalissima estetica musicale tra elettronica e partiture orchestrali, avvalendosi anche di registrazioni sul campo (voci di persone che praticano atayoga sulla spiaggia di Bombay, i lamenti di un funerale a Luanda, rituali dedicati alla Madonna di Guadalupe in Chapas);
“Sweet Limbo” (2010), un album denso di suggestioni e visioni in cui Barovero disegna un luogo immaginario delle possibilità infinite, affrancato dall’ assillo delle categorie e delle appartenenze, un elogio laico al libero territorio dell’ anima;
“Eremitaggi”(2018), che è il suo nuovo lavoro discografico.